Banche: ufficiale l’arrivo di Bper, spariscono le insegne di Ubi

Perfezionata oggi l’acquisizione dal Gruppo Intesa Sanpaolo di 486 filiali e 134 punti operativi. Costati in tutto 644,04 milioni di euro.

Più informazioni su

(red.) Bper Banca informa che oggi, venerdì 19 febbaraio, sono stati sottoscritti i contratti definitivi per l’acquisto dal Gruppo Intesa Sanpaolo di un compendio aziendale articolato in tre rami d’azienda e composto da 486 filiali e 134 punti operativi. La distribuzione geografica esprime un’elevata concentrazione nel Nord Italia, in particolare in Lombardia.

I contratti sottoscritti con il Gruppo Intesa Sanpaolo, ai sensi e per gli effetti dell’art. 58 Tub, riguardano i rapporti giuridici, le attività e passività di un ramo d’azienda di proprietà di Ubi Banca (costituito da 455 filiali bancarie e da 132 punti operativi), di un ramo d’azienda di proprietà di Intesa Sanpaolo (costituito da 31 filiali bancarie e 2 punti operativi) e di un ramo d’azienda di proprietà di Ubiss (società consortile controllata da UBI Banca), essenzialmente focalizzato sui servizi alle filiali oggetto di acquisizione.

Il trasferimento a Bper Banca dei rami d’azienda di proprietà di Ubi Banca e di Ubiss avrà efficacia giuridica a partire da lunedì 22 febbraio, mentre il trasferimento del ramo di proprietà di Intesa Sanpaolo avrà efficacia dal 21 giugno 2021.
Il corrispettivo complessivo riconosciuto al Gruppo Intesa Sanpaolo per il compendio aziendale comprensivo dei tre rami di azienda acquisiti è pari a circa 644,04 milioni di euro, di cui circa 23,5 milioni, riferibili al ramo di proprietà di Intesa Sanpaolo, verranno corrisposti alla data di efficacia del trasferimento di quel ramo. Il patrimonio Common Equity Tier  dell’intero compendio aziendale (composto dai tre rami d’azienda) è pari a 1.611,0 milioni di euro.

Nelle stesse ore sono iniziate  le operazioni di rebranding delle filiali ex Ubi, situate in prevalenza nel Nord Ovest del Paese e in Lombardia, oltre che nelle Marche e in altre regioni, che Bper Banca ha rilevato. I lavori sono affidati a 70 squadre su tutto il territorio, con circa 200 persone coinvolte, che provvederanno alla rimozione e sostituzione delle insegne, all’allestimento degli Atm e Aree Self e alla rimozione interna dei marchi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.