BTL Banca investe sul territorio e sull’educazione finanziaria

Al via la partnership con FEduF, la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio costituita da ABI (Associazione Bancaria Italiana) per promuovere l’educazione finanziaria in Italia.

(red.) Il tema forte della educazione finanziaria e del risparmio, ma anche l’uso responsabile del denaro, la legalità e lo sviluppo sostenibile. Questi i temi del progetto avviato da BTL Banca con l’obiettivo di coinvolgere e supportare il mondo dei giovani e della scuola sul territorio bresciano.
Per dare un primo avvio al progetto, pur in una situazione di evidente difficoltà a intraprendere iniziative “in presenza”, e a coinvolgere direttamente le scuole già gravate dalle ben note difficoltà organizzative derivanti dalla situazione COVID, nelle scorse settimane sono stati presi contatti con una realtà strutturata che da anni opera sul fronte della educazione finanziaria, con progetti specifici diretti al mondo della scuola.

Da qui la scelta di BTL Banca di siglare una partnership con FEduF, la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio costituita da ABI (Associazione Bancaria Italiana) per promuovere la cultura economica in Italia.
Le tematiche inerenti l’educazione finanziaria sono sempre più al centro dell’interesse delle istituzioni finanziarie e statali, e del mondo della scuola. L’importanza di individuare percorsi e strumenti di educazione finanziaria da attuare fin dall’età scolare sta via via trovando riscontri in numerosi ambiti e studi che sottolineano – se mai ce ne fosse bisogno – il profondo legame tra cultura economica dei singoli e la correttezza delle loro decisioni finanziarie. Con tutte le implicazioni di carattere sociale ed economico che questo comporta in prospettiva sulle future scelte in tema di risparmio e previdenza di giovani e famiglie.

Un impegno che viene da lontano quello dell’educazione finanziaria per BTL, se è vero che fin dalla sua nascita, avvenuta nel 1919, lo statuto della banca indicava tra i principi ispiratori della propria attività, “l’educazione al risparmio e alla previdenza”, sottolineando l’impegno statutario della banca a esercitare un ruolo proattivo su questi temi nel proprio territorio.

In quanto banca del territorio – sottolineano il Presidente Ubaldo Casalini e il DG Matteo De Maio – riteniamo che la connessione tra cultura e buone decisioni in tema di risparmio sia frutto di una relazione causa-effetto per cui vale la pena investire sul fronte educativo. Con l’avvio di questo progetto di educazione finanziaria e grazie alla partnership con FEduF vogliamo dare il nostro contributo alla crescita di una cultura finanziaria sul nostro territorio con particolare riguardo al mondo della scuola.

 

Investire sulla cultura finanziaria – spiega Giovanna Boggio Robutti, Direttore Generale della FEduF – significa investire sul futuro del nostro Paese. Per questa ragione FEduF (ABI), grazie al fondamentale contributo delle banche come BTL, promuove da circa un decennio l’educazione finanziaria su tutto il territorio nazionale, tenendo ben presente che l’istruzione e la formazione non si devono limitare a impartire conoscenze, ma devono sviluppare competenze e trasmettere i valori fondamentali necessari per indurre comportamenti corretti e responsabili. L’adesione di BTL è, quindi, un’ulteriore testimonianza dell’impegno profuso dalle banche per la crescita della cultura economica degli italiani, materia che a tutti gli effetti contribuisce alla definizione dei concetti di legalità e di democrazia.

La Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio – FEduF – è stata costituita nel novembre 2014 dall’Associazione Bancaria Italiana per promuovere la cultura economica in Italia. L’approccio delle sue iniziative si caratterizza per una forte impronta “valoriale” comprendendo così nel novero delle proposte una serie di temi che rientrano nel più ampio concetto di cittadinanza economica attiva e responsabile, in particolare uso responsabile del denaro, legalità e sviluppo sostenibile. Come ente di riferimento per il settore, facilita l’implementazione e valorizza le iniziative delle banche Partecipanti in ottica di servizio per un il sistema Paese. Opera nelle scuole a livello nazionale in virtù di un Protocollo di collaborazione con il Ministero per l’Istruzione e a livello territoriale attraverso protocolli sottoscritti con le Regioni e rispettivi Uffici Scolastici Regionali (15 protocolli attivi in altrettante regioni italiane). Vanta una vasta rete di alleanze con partner istituzionali e operativi che riconoscendone il valore dell’operato le propongono progetti in rete o collaborano a quelli ideati e promossi dalla FEduF.
Per le scuole che fossero interessate a conoscere il progetto di Educazione Finanziaria di BTL Banca è possibile contattare l’Ufficio Relazioni Esterne e Soci (tel. 030-9469247- relazioni.esterne@btlbanca.it).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.