Quantcast

Promos: da Brescia verso la leadership nel comparto Outlet

In un anno l'azienda è entrata nel capitale di Le Vele Desenzano, ha preso la gestione dell'outlet di Città Sant’Angelo e ora amplierà lo store Valmontone.

(red.) In un periodo storico estremamente difficile e nonostante il settore retail sia pressochè fermo da tempo, sono tre le importanti ed ambiziose operazioni che Promos ha sviluppato in poco meno di un anno: dopo l’ingresso nel capitale sociale del Complesso Commerciale Le Vele di Desenzano e l’affidamento dell’incarico per la gestione del Città Sant’Angelo Outlet Village, il gruppo bresciano ha dato il via ora all’ampliamento del Valmontone Outlet Village.
Progetti che dimostrano ancora una volta l’ampia visione imprenditoriale dell’Azienda di Brescia e la pongono di diritto in una posizione di leadership nel comparto Outlet italiano: con oltre 450 negozi under management, infatti, Promos è a livello italiano il player di riferimento nel suo settore gestendo, oltre al centro di Valmontone vicino Roma e il Città Sant’Angelo Outlet Village a Pescara, anche il Mondovicino Outlet Village in provincia di Cuneo.


A fine 2019, con l’obiettivo di rilanciare e ampliare nel prossimo triennio il Complesso Commerciale Le Vele di Desenzano del Garda
, Promos è entrata come socio nel capitale del fondo che detiene il Centro e dal 1 gennaio 2020 si sta anche occupando della sua gestione: amministrazione, commercializzazione degli spazi e attività di marketing.
“Le Vele è stata per il nostro Gruppo un’acquisizione strategica – dichiara Carlo Maffioli, Presidente Promos – non solo in ottica locale poichè essendo di Brescia conosciamo molto bene il territorio sul quale andiamo a muoverci, ma anche in ottica di sviluppo. Il Centro riteniamo abbia un enorme potenziale attualmente ancora inespresso, siamo certi che possa performare molto meglio rispetto a quanto non abbia fatto fino ad ora e gli sviluppo futuri ai quali stiamo lavorando siamo certi che lo dimostreranno.”

È invece dal 1° di luglio che, alla società di Brescia, è stata affidata la gestione del Città Sant’Angelo Outlet Village (che con i suoi oltre 120 negozi è l’Outlet di riferimento della riviera adriatica) con il compito di riqualificarlo, aumentarne il valore e contribuire alla sua crescita, sia in termini di business che di visitatori.
Ad inizi agosto ha preso il via l’ultimo grande progetto, nato dalla già consolidata sinergia tra Promos e DWS, che nel 2016 aveva portato alla realizzazione della prima food court all’interno di un Outlet italiano e che, oggi, dà il via al cantiere per l’ampliamento del Valmontone Outlet.
Con un investimento complessivo di 15 milioni di euro – investimento ancor più notevole considerando l’impatto del Covid period sul settore retail – questo intervento edilizio si posiziona come uno tra i più rilevanti, in Italia, nel 2020 ed andrà ad aumentare ulteriormente il valore di una struttura che, dall’apertura ad oggi ha registrato oltre 90 milioni e 400 mila visitatori e, con i 7.400.000 rilevati nel 2019, è il più frequentato Factory Outlet italiano, nonché uno tra i più visitati anche a livello europeo.

La nuova area, che sarà inaugurata a settembre 2021, si estenderà su una superficie di 6.000mq, andando ad incrementare del 20% quella attuale, accoglierà 20 nuove insegne, e, per la prima volta in Italia in un Outlet, ingloberà anche un centro medico polifunzionale.
“in un contesto di business così sfidante abbiamo deciso di intraprendere comunque la strada dello sviluppo, incentivati anche degli ottimi risultati che il Centro ha sempre e costantemente registrato – dichiara Carlo Maffioli, Presidente Promos. Il progetto sarà molto innovativo non solo per quanto concerne l’architettura ma anche per la scelta di inserire, per la prima volta in Italia in un Outlet, un’area di 1.000mq dedicata ad un centro medico polifunzionale. Un unicum – prosegue Maffioli – che siamo certi farà la differenza e andrà a rafforzare la posizione di leadership della struttura. Il bilancio, ad oggi – conclude Carlo Maffioli – è per la mia società molto positivo nonostante stiamo attraversando uno dei periodi più difficili mai vissuti. Queste tre operazioni, infatti, ci confermano player di riferimento nel settore outlet andando ad aggiungere al nostro portofolio ben 185 negozi under management e oltre 65.000mq in gestione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.