Imprese bresciane, incremento occupazione

In provincia di Brescia, le entrate si attestano complessive al 10% in più rispetto al 2015, un incremento superiore a quello regionale che si attesta al 7%.

(red.) Sono stati trasmessi i dati relativi ai programmi occupazionale delle imprese bresciane 2016.

“Nel 2016 le imprese con dipendenti dell’industria e dei servizi che operano in Italia prevedono di attivare 960mila contratti di lavoro, il 5,5% in più rispetto a quanto previsto nel 2015, quando essi si attestavano intorno alle 910mila unità”.

L’incremento delle entrate, dunque, ha portato a valori assoluti superiori al recente passato, pur essendo inferiore in termini percentuali a quello previsto lo scorso anno rispetto all’anno precedente, quando le imprese, fiduciose nell’approvazione del Jobs Act, misero in programma un incremento delle assunzioni, confermato ex-post dall’andamento dei livelli occupazionali”.

“Su tale dinamica, hanno certamente avuto un impatto, parzialmente, la riduzione degli incentivi ai contratti a tempo indeterminato, in atto dall’inizio del 2016 e, in buona parte, i fattori di contesto più generale: si assiste pertanto ad una ripresa che continua ma non decolla, in uno scenario sempre dominato dall’incertezza. In provincia di Brescia si registra un aumento delle entrate complessive pari al 10% rispetto al 2015, un incremento superiore a quello regionale che si attesta al 7%”.

“In particolare, nella provincia, le entrate di contratti di lavoro alle dipendenze segnalano un incremento dell’11%, mentre le altre forme contrattuali aumentano dell’8%. Nel 2016 aumenta il peso percentuale delle entrate “stabili” previste rispetto al totale (dal 22 al 26%), mentre diminuiscono sia le forme contrattuali “atipiche”, che passano dal 29 al 27%, che i contratti “a termine”, che raggiungono un peso percentuale pari al 47% sul totale delle entrate previste (erano il 48%)”.

Ecco il resoconto completo dei dati: EXCELSIOR INFORMA 2016

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.