Quantcast

Bettoni non si ricandida, “esperienza chiusa”

Il presidente della Camera di Commercio di Brescia, in carica dal 1992, lascia a causa delle riforme: "Azzerano ruolo camerale".

(red.) Francesco Bettoni non si candiderà per guidare un nuovo mandato della Camera di Commercio di Brescia. L’attuale presidente del consiglio camerale, in carica dal 1992, in una nota ha spiegato le motivazioni che lo hanno portato a questa scelta.
“Mentre il Presidente della Regione Lombardia Maroni si appresta a firmare il decreto che assegna ai settori economici i seggi per la composizione del consiglio che gestirà la Camera di Commercio di Brescia nel prossimo quinquennio”, si legge nel comunicato, “ha preso l’avvio la radicale riforma delle Camere di Commercio, che si articola su due punti: la riduzione del diritto camerale del 35% – 40% – 50% dal 2015 al 2017, e il disegno di legge, in discussione in Parlamento, che ridimensiona fortemente il ruolo delle Camere di Commercio”.
“Ma già l’attuazione del primo punto”, spiega la nota, “significa che la Camera di Commercio di Brescia dovrà pressoché  azzerare il proprio ruolo propulsivo e di sostegno alle Piccole e Medie Imprese, nonchè la partecipazione significativa alla realizzazione di importanti opere infrastrutturali, che hanno caratterizzato gli ultimi lustri dell’attività camerale: l’ampliamento del demanio sciabile dell’Alta Vallecamonica, l’aeroporto di Montichiari, la Fiera di Brescia e la A35 Brebemi, solo per citarne i più significativi. Senza dimenticare poi il ruolo di appoggio per l’accesso al credito delle Pmi, attraverso i Confidi , che è stato determinante per la tenuta del sistema produttivo, le attività di internazionalizzazione, di formazione e di promozione dei territori. Nei diversi mandati che ho ricoperto ho cercato di lavorare e di operare con passione ed entusiasmo per  favorire  l’economia e le imprese bresciane”.
“Ritengo quindi”, conclude Bettoni, “di aver chiuso la mia esperienza camerale e, nel ringraziare coloro che mi sono stati vicini e hanno collaborato con me per il raggiungimento dei tanti obiettivi ottenuti sia a livello provinciale, sia regionale, formulo i migliori auguri per chi verrà dopo di me”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.