Quantcast

Caffaro: incontro tra il sindaco e i sindacati

Le maestranze della società chimica bresciana hanno incontrato il primo cittadino. L'obiettivo è evitare che l'azienda traslochi in Friuli e preservare i posti di lavoro.

(red.) Nel pomeriggio di martedì 9 luglio, spiega una nota stampa, a Palazzo Loggia ha avuto luogo un incontro fra il sindaco di Brescia Emilio Del Bono con Cgil, Cisl e Uil insieme alle categorie di settore, alle Rsu e a una significativa rappresentanza dei lavoratori sulla vicenda Caffaro Brescia spa.
Dopo l’illustrazione della difficile situazione che si è determinata, a fronte della decisione dell’azienda di procedere verso la dismissione dell’attività produttiva del sito di Brescia, le parti hanno condiviso l’obiettivo di evitare il trasferimento dell’attività medesima con la conseguente perdita dei posti di lavoro. Hanno inoltre attivato un percorso che prevede il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati nella possibile definizione del tema posto.
Verranno attivate, conclude una nota, interlocuzioni con la Provincia di Brescia, Regione Lombardia, Regione Friuli V.G. (sede del possibile trasferimento), Ministero dello Sviluppo Economico, Ministeri competenti e la proprietà del sito di via Nullo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.