Quantcast

Mella 2000, Il Tar rigetta il ricorso di Auchan

I lavori per il centro commerciale da 100 mila mq accanto all'Ikea potranno ora ripartire, con il via libera a un polo per la distribuzione di prodotti alimentari.

(red.) Il Tar di Brescia ha respinto il ricorso di Auchan/Paris Bas e del consorzio «Le Rondinelle» contro il centro commerciale Mella 2000 di Roncadelle. Il progetto che sorgerà accanto all’Ikea, su una superficie di 100mila metri quadri potrà, dunque, ripartire con un investimento intorno ai 100 milioni di euro e vedendo l’offerta arricchita di un comparto per la distribuzione di prodotti della filiera alimentare.
I ricorrenti, che ora probabilmente potrebbero tentare un ricorso in consiglio di stato, contestavano alcune concessioni edilizie rilasciate dal comune poichè vertevano su un accorpamento di precedenti licenze decadute e perchè, di conseguenza, erano in contrasto con lo strumento urbanistico vigente al momento del via libera dei lavori.
Il Tar, invece, ha dichiarato il progetto compatibile con il Pgt e perciò infondate le rimostranze del gigante della grande distribuzione. Respinto, inoltre, anche l’intervento ad adiuvandum dell’Ascom di Brescia, preoccupata dall’elevata densità commerciale del comune, 18mq a famiglia, contro i 5 di Brescia, e per il possibile innalzamento del livello di inquinamento atmosferico (una stima parlava di 20 mila tonnellate in più di anidride carbonica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.