Quantcast

Permessi, “Dove sono finite le nostre pratiche?”

Lo hanno chiesto alla Direzione provinciale del lavoro gli stranieri in attesa di una risposta da oltre 5 mesi, dopo avere versato anche 1000 euro per la documentazione.

(red.) Dove si sono arenate le pratiche per i permessi di soggiorno presentate a Brescia oltre 5 mesi fa in occasione dell´ultima sanatoria colf e bandanti? A chiederlo, giovedì mattina, sono stati alcuni migranti che si sono recati alla Direzione provinciale del lavoro (Dpl) di via Cefalonia, accompagnati dall´Associazione Diritti per Tutti, Presidio della gru, Cross Point con la partecipazione anche di rappresentanti dell´ufficio stranieri della Cgil.
Oltre 60 immigrati hanno incontrato la dirigente Alessandra Giordano per chiedere lumi sulla situazione della loro condizione di “sospesi”, dopo avere versato anche più di 1000 euro per la documentazione.
La dirigente, che si trova alla guida dell’ufficio da meno di una settimana, ha garantito che incontrerà a breve il Prefetto per fornire al più presto risposte agli interrogativi degli stranieri.
Maurizio Fazio, Rsu Cgil dello stesso ufficio, ha spiegato che, nel Bresciano, il Dpl ha analizzato 1031 richieste.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.