Quantcast

Permessi, nuovo vertice in prefettura

Richiesto da Cgil, Cisl e Uil sul nodo rilasci. Ancora un migliaio le pratiche giacenti. Le sigle sindacali chiedono di dare corso all'esame delle domande.

Più informazioni su

(red.) Un nuovo incontro in prefettura a Brescia per sciogliere il nodo dei permessi agli immigrati che hanno partecipato alla sanatoria del 2009.
A quasi un anno (era il 30 ottobre 2010) dai fatti della gru che portarono nove immigrati a salire sulla cima del braccio meccanico nel cantiere metrobus di piazzale Cesare Battisti per protestare contro la cosiddetta “sanatoria truffa” e Brescia alla ribalta nazionale per la questione del rilascio dei permessi, Cgil, Cisl e Uil hanno fissato un nuovo vertice, il prossimo 26 ottobre, per discutere del “blocco” delle pratiche a Brescia e provincia.
Una situazione che si trascina oramai da tempo e per la quale sono stati lanciati diversi appelli sia da parte dei sindacati sia dalle associazioni che sostengono gli immigrati, Diritti per tutti in testa.
Ancora un migliaio le pratiche inesauste per le quali il mondo sindacale chiede venga data una accelerazione. Nelle scorse settimane si sono svolti diversi presidi all’esterno dell’Uffico unico per l’immigrazione della prefettura in via Lupi di Toscana proprio per chiedere che venga dato corso all’esame delle pratiche ancora giacenti.
Tuttavia è emerso anche che il ritardo o il rallentamento è dovuto alla necessità di verificare accuratamente le richieste perché nel passato sarebbero stati rilasciati “permessi facili” sui quali è aperto un fascicolo in procura.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.