Quantcast

Senato Lombardia: Lega al 18,7%

Più informazioni su

Grazie al Carroccio la coalizione di Silvio Berlusconi vince con il 52,6%.

(red.) Le proiezioni sulla circoscrizione del Senato che riguarda direttamente Brescia, quella della Lombardia (effettuate da Consortium per la Rai), danno l'alleanza di Silvio Berlusconi e del Popolo delle libertà in nettissimo vantaggio grazie alla Lega Nord che supera il 18%, con il Pd e Di Pietro che si posizionano a poco meno di venti punti di distacco.
Le ultime proiezioni nazionali per il Senato (danno l'alleanza di Berlusconi al 47,1% (Pdl 40,1%, Lega 5,7%, Mpa 1,3%), quella di Veltroni al 37,9% (Pd 33,0%, Idv 4,9%), l'Udc di Casini al 6,0%, la Sinistra arcobaleno al 3,6%, la Destra al 2,3%, Il Partito socialista allo 0,8%, la Sinistra critica allo 0,4%
Eccole confrontate con l'ultimo voto.

Il voto al Senato nel 2006 e le proiezioni 2008 a confronto

Partiti

2008 % Lomb.

2008 % naz.

2006 % città

2006 % Lomb.

2006 % naz.

LEGA NORD

18,7

5,7

9,7

11,1

4,4

IL POPOLO DELLA LIBERTA'

33,9

40,1

34,2

37,4

36

MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA

1,3

Totale Berlusconi

52,6

47,1

53,7

56,9

50

PARTITO DEMOCRATICO

28,2

33

28,9

24,6

30

ITALIA DEI VALORI – LISTA DI PIETRO

5

4,9

2,69

2,6

2,8

Totale Veltroni

33,2

37,9

46

42,6

49

UDC

4,3

6

7,42

5,8

6,6

LA SINISTRA – L'ARCOBALENO

3,7

3,6

11,5

11,8

11

LA DESTRA – FIAMMA TRICOLORE

1,9

2,3

0,53

0,5

0,6

PARTITO SOCIALISTA

0,7

0,8

UNIONE DEM. CONSUMATORI

0,6

NO EURO – LISTA DEL GRILLO

0,19

0,2

0,1

P. COMUNISTA DEI LAVORATORI

0,5

PARTITO LIBERALE ITALIANO

FRONTE INDIPEND. – FRONTE NORD

SINISTRA CRITICA

0,4

PER IL BENE COMUNE

FORZA NUOVA

 

LEGA AUTONOMIA – ALL. LOMBARDA

0,92

1,5

0,3

SCHEDE BIANCHE

 

 

 

 

 

SCHEDE NULLE

 

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.