Quantcast

Delitto Souad Alloumi, ex marito in Cassazione contro l’ergastolo

Il legale dell'uomo ha presentato ricorso all'ultimo grado di giudizio contro le passate condanne fino in appello.

(red.) Andrà avanti fino all’ultimo grado di giudizio, in Cassazione, il processo che ha visto il 52enne marocchino Abdelmjid El Biti già condannato in primo e secondo grado all’ergastolo per l’omicidio dell’ex moglie 29enne Souad Alloumi. La donna, secondo gli inquirenti, sarebbe stata uccisa nella propria abitazione, dove viveva con i due figli in via Milano, per poi essere rinchiusa dall’ex in un borsone e il corpo abbandonato in un posto che non è mai stato trovato.

I fatti si consumarono nei primi di giugno del 2018 e da quel momento l’uomo si trova recluso in carcere. A questo punto si attende la data dell’udienza per capire se il processo si concluderà in modo definitivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.