Quantcast

Gezim Sallaku, Corte d’Appello lo fa rientrare per stare con il figlio

L'imprenditore espulso lo scorso febbraio perché "pericoloso" potrà stare accanto al figlio minorenne.

(red.) In queste ore intorno a mercoledì 14 aprile Gezim Sallaku, l’imprenditore albanese ex presidente del Darfo Calcio e con diverse inchieste a suo carico, di cui una condanna per bancarotta ed espulso dall’Italia lo scorso febbraio perché ritenuto un soggetto pericoloso, potrà rientrare nel nostro Paese.

E’ quanto ha deciso la Corte d’Appello di Brescia che ha accolto il ricorso dell’avvocato contro la disposizione del tribunale dei minori di non autorizzare il 48enne a rimanere in Italia al fianco del figlio 17enne. Per questo motivo sempre oggi l’imprenditore partirà dall’Albania e raggiungerà la sua casa di Sale Marasino, sul lago d’Iseo, per continuare a restare con il figlio fino a quando questo compirà 18 anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.