Truffa all’ex vicepresidente del Brescia Saleri, Visendi condannato

1 anno e otto mesi per l'uomo che nel 2014 aveva ottenuto dall'imprenditore dei soldi per il rilancio mai avvenuto.

(red.) Nella giornata di ieri, giovedì 11 febbraio, è arrivata una sentenza di condanna a 1 anno e otto mesi di reclusione nei confronti di John Gaethe Visendi. L’uomo era imputato di truffa aggravata ai danni dell’ex vicepresidente del Brescia Calcio Luca Saleri che ora, dopo la sentenza, dovrà anche risarcire dei 30 mila euro che gli avrebbe sottratto. Si fa riferimento a quanto avvenne nel 2014, quando il Brescia Calcio in serie B era in crisi anche dal punto di vista finanziario e stava cercando nuove sponsorizzazioni.

In aiuto era arrivato proprio Visendi che aveva incontrato Saleri proponendogli di creare una newco con investitori stranieri. E all’imprenditore bresciano avrebbe chiesto di contribuire con 50 mila euro. Accordo che poi era stato siglato all’interno della Saniplast di Corioni, ma in seguito l’operazione di rilancio non era andata a buon fine.

E Saleri non aveva mai visto tornare indietro il denaro, scoprendo poi essere stato incassato da un’altra parente di Visendi e imputata di truffa aggravata in concorso, ma poi assolta. Il caso è quindi finito in tribunale fino alla sentenza di condanna di ieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.