Abusi sulla sorella minore, chiesti 7 anni e mezzo per il fratello

Ieri in udienza la 20enne ha raccontato i soprusi ai quali sarebbe stata costretta. La sentenza il 23 marzo.

Più informazioni su

(red.) Nella giornata di ieri, martedì 12 gennaio, in tribunale a Brescia si è svolta un’udienza delicata che ha visto una 20enne pakistana denunciare il fratello poco più grande per presunta violenza sessuale. Atteggiamenti e rapporti che avrebbe subito fin da piccola prima di capire il senso di quegli atti. Per questo motivo, dopo il racconto della presunta vittima che aveva denunciato quei comportamenti nel 2018, diversi anni dopo averli subiti, l’accusa ha chiesto 7 anni e sei mesi di reclusione per il fratello.

La giovane, insieme al fratello, una sorella e i genitori, fa parte di una famiglia che dal Pakistan è giunta nel bresciano, in Valtrompia, fin da piccola. E già dalle scuole elementari, come la 20enne ha raccontato, ha detto di aver guardato con il fratello cartoni animati pornografici e costretta a rapporti sessuali come se fossero un gioco. Nel momento di crescere ha capito il senso di quei comportamenti e, a 18 anni e in un contesto condizionato anche da un matrimonio combinato, aveva denunciato il fratello e anche il padre che sarà giudicato in abbreviato il 2 febbraio per maltrattamenti in famiglia.

Subito dopo ha lasciato la casa familiare rivolgendosi alla Casa delle donne. Ma il fratello imputato ha negato quei comportamenti anche per il fatto che in casa non ci fossero dispositivi per vedere quei video scabrosi. Il prossimo 23 marzo è attesa la sentenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.