Sesso con ragazzino, condanna (con sconto) anche in appello per prete

4 anni e otto mesi per don Angelo Blanchetti. La Cassazione aveva annullato la sentenza del primo appello.

(red.) Nella giornata di ieri, mercoledì 25 novembre, l’ex parroco di Corna di Darfo Boario Terme don Angelo Blanchetti ha incassato una condanna a 4 anni e otto mesi di reclusione al termine del secondo processo d’appello nei suoi confronti. L’accusa era quella di aver avuto rapporti sessuali con un ragazzino che si recava da lui in un percorso di conversione religiosa.

Nel 2016 era arrivato l’arresto dell’ex sacerdote nel momento in cui i carabinieri avevano anche trovato lubrificanti e preservativi nella canonica. Don Blanchetti in primo grado venne condannato a 5 anni di reclusione, pena poi confermata in appello. Ma la Cassazione l’aveva annullata rinviando gli atti a Brescia. Così era iniziato il processo d’appello bis terminato con la sentenza di condanna, seppur scontata, di ieri.

L’avvocato dell’ex sacerdote si era visto accogliere il ricorso in Cassazione per chiedere di valutare se il giovanissimo fosse capace di intendere e volere. Situazione che è stata poi confermata da un perito. Alla luce della sentenza che don Blanchetti ha ricevuto agli arresti domiciliari, il suo legale non esclude di voler ricorrere di nuovo al terzo grado di giudizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.