Quantcast

Bruno Lorandi, Cassazione rigetta ricorso. Niente revisione del processo

Si chiude in modo definitivo la vicenda del delitto di Clara Bugna nel 2007. Il marito dovrà espiare l'ergastolo.

(red.) Si è chiusa in modo definitivo ieri, lunedì 23 novembre, almeno sul fronte italiano, la vicenda di Bruno Lorandi, condannato all’ergastolo fino all’ultimo grado di giudizio per la morte della moglie Clara Bugna, trovata in casa senza vita nel febbraio del 2007. Il condannato, tramite il proprio legale, si è rivolto alla Cassazione che però ha ritenuto inammissibile il ricorso sulla richiesta di un nuovo processo per l’ex marmista di Nuvolera.

Venerdì scorso 20 novembre si è svolta l’udienza e ieri il tribunale ha pronunciato la sua decisione, dopo che anche il sostituto procuratore generale aveva chiesto di ritenere inammissibile il ricorso. Al centro della questione, i picchi di consumo di energia elettrica e il ferro da stiro acceso. Ma di fronte a questi elementi Lorandi ha sempre negato. Si era rivolto due volte, con due avvocati diversi, alla Corte d’Appello di Venezia che aveva però rigettato la richiesta.

Infine, si è rivolto alla Cassazione dove però le presunte nuove prove non gli sono servite per riaprire il caso. A questo punto, dopo la lettura delle motivazioni, il legale dell’ex marmista potrebbe fare ricorso anche alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. Bruno Lorandi era già stato coinvolto anche nel 1986 per la morte del figlio Christian. Ritenuto lui l’assassino, venne arrestato ma poi assolto in tutti i gradi di giudizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.