Piattaforma di armi e droga sul dark web, tre condanne a 4 anni

Nel 2007 il trio di giovani pugliesi operavano proponendo armi, ogni genere di droga e istruzioni per fare truffe.

(red.) Nella giornata di ieri, martedì 17 novembre, dal tribunale di Brescia è arrivata una sentenza di condanna, al termine di un processo celebrato con rito abbreviato, a 4 anni di reclusione per tre giovani imputati. Tutti di origine pugliese, erano accusati di aver creato sul darkweb una piattaforma dove acquistare qualsiasi cosa di illecito e usando il bitcoin come moneta di pagamento. Il trio – due di loro usavano nomi di politici internazionali – avevano chiamato “Berlusconi Market” il mercato online.

E per tutti e tre, arrestati nel novembre del 2019 e condotti in carcere dove si trovano attualmente, era scattata l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di armi e droga, alle violazioni dei sistemi informatici e alle truffe online. Una sentenza, quella arrivata ieri, che ha fatto scuola considerando che è una delle prime pronunciate in questo settore.

A gestire la piattaforma creata nel 2007 erano un 20enne studente di ingegneria del Politecnico di Torino e due amici di 26 e 27 anni già finiti nei guai per droga, soldi e pistole. Sul mercato clandestino online si potevano acquistare armi, droga e perfino i manuali di istruzioni per violare sistemi informatici e per un giro d’affari di 2 milioni di dollari all’anno. A porre fine alla loro attività era stata la Guardia di Finanza che aveva infiltrato un proprio agente come destinatario di alcuni acquisti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.