Quantcast

Brescia, ex comandante Caromani a processo per calunnia

L'ex comandante della Polizia provinciale aveva segnalato alla procura una presunta falsa truffa di una guardia.

(red.) Nella giornata di ieri, lunedì 16 novembre, in tribunale a Brescia si è aperto un processo a carico dell’ex comandante della Polizia provinciale Carlo Caromani, imputato per calunnia. A mandarlo alla sbarra è stata una Guardia ecologica volontaria “rispondendo” a una segnalazione di presunta truffa ai danni dello Stato che l’attuale ex comandante Caromani avrebbe inviato alla procura.

Nel mirino, un presunto compenso per la guardia attiva alle Torbiere del Sebino. Ma secondo l’accusa, proprio l’agente sapeva che la guardia fosse in regola e gli spettasse quel contributo come rimborso per la benzina in virtù di un accordo con la Provincia di Brescia. Di fronte a quelle accuse, la Guardia ha deciso di citare l’ex comandante in tribunale per calunnia. Il processo proseguirà il 21 dicembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.