Quantcast

Brescia, spray e via la catenina: condannato a oltre 3 anni

La rapina si era consumata in una sera di agosto del 2019 durante la festa di Radio Onda d'Urto in via Serenissima.

(red.) Nella giornata di ieri, mercoledì 11 novembre, un ragazzo di 25 anni di origine moldava è stato condannato a 3 anni e quattro mesi di reclusione per rapina aggravata dall’uso dello spray al peperoncino ai danni di un 22enne di Villa Carcina nell’agosto del 2019. Precisamente era il 24 agosto, di sera, in occasione della Festa di Radio Onda d’Urto in via Serenissima a Brescia. Il 25enne aveva approfittato della calca spruzzando lo spray contro il 22enne per poi aggredirlo e sfilargli la collanina che portava al collo.

Le grida della vittima avevano attirato l’attenzione mobilitando sul posto la Squadra Mobile che poco dopo aveva fermato il 25enne. Addosso, oltre alla catenina, aveva anche 9 grammi di marijuana e proprio lo spray. Lui aveva cercato di difendersi, ma inutilmente. Era stato quindi arrestato e da allora è sottoposto all’obbligo di firma in caserma. Ieri, al termine del processo di primo grado celebrato con rito abbreviato ha anche incassato la condanna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.