Violenta una ragazza disabile, il giudice (contro pm) manda a processo

I fatti sarebbero avvenuti nel gennaio del 2018. L'accusa aveva chiesto l'archiviazione, invece si andrà in aula.

(red.) Dal prossimo dicembre un ragazzo di 28 anni kosovaro sarà chiamato alla sbarra in tribunale a Brescia per l’udienza preliminare durante la quale dovrà difendersi dall’accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazza disabile di 25 anni. I fatti contestati si erano svolti nel gennaio del 2018 quando la giovane, in città, stava aspettando l’autobus alla fermata per tornare a casa dopo essere stata in una struttura e dove seguire dei corsi. A quel punto sarebbe stata avvicinata dal ragazzo poco più grande di lei che l’avrebbe attirata verso la propria abitazione per offrirle un caffé e a due passi dal comando provinciale dei carabinieri.

Qui, secondo il racconto che aveva fatto la ragazza, lui l’avrebbe spinta e spogliata, poi costretta a un rapporto sessuale. La giovane in seguito era fuggita tornando a casa e raccontando tutto prima alla domestica e poi al padre. Subito dopo la ragazza era stata accompagnata in questura per denunciare quanto le era successo.

Le indagini avevano anche portato a identificare il 28enne, ma nei giorni successivi, nel corso dell’incidente probatorio, il magistrato avrebbe notato delle contraddizioni tra il racconto in questura e la testimonianza in tribunale. Per questo motivo il pm aveva chiesto che il caso venisse archiviato. Ma la difesa della ragazza si era opposta, convincendo il giudice che ha obbligato il magistrato di formulare un capo di imputazione e portare l’uomo in tribunale. Così succederà a partire da dicembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.