Calvisano, maltratta moglie e figlia: 40enne a processo

Avrebbe anche convinto un uomo del paese a fare sesso con la moglie. E messaggi hot all'amica della figlia.

(red.) Le accuse nei suoi confronti sono pesanti anche perché si è comportato in quel modo verso la moglie, la figlia e persino un’amica di quest’ultima. Un uomo di 40 anni residente a Calvisano, nella bassa bresciana, è a processo in tribunale per maltrattamenti in famiglia, adescamento di minori e violenza sessuale aggravata dal fatto di aver coinvolto un soggetto affetto da disturbi psicologici. L’uomo non disdegnava di insultare le donne della propria famiglia, persino prendendole a calci e pugni per motivi futili.

Questi fatti a lui contestati sarebbero avvenuti tra il 2015 e il 2016, nel momento in cui la figlia ora maggiorenne ha avuto il coraggio di denunciare quei comportamenti. E sarebbe anche successo che l’uomo la pedinasse in auto. Ma non solo, perché avrebbe perfino coinvolto un altro uomo di Calvisano – sarà giudicato alla fine di marzo per violenza – ad avere rapporti sessuali con la propria moglie.

Nel corso di queste udienze è stata sentita come testimone, tra gli altri, anche la sorella della donna e sottolineando come l’uomo avesse colpito la figlia ancora piccola con una ciabatta e averla spinta sul divano. E si parla persino di minacce con un coltello. In questo scenario si aggiunge il comportamento che avrebbe tenuto verso un’amica della figlia, spesso a dormire nell’abitazione, tanto da inviarle messaggi hot e contenuti scabrosi. Il processo è stato aggiornato al 7 aprile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.