Truffa decine di risparmiatori, chiesti 5 anni per un broker

Enrico Scarpellini, 51 anni, dal 2010 al 2015 si sarebbe fatto dare fino a un milione di euro che ha intascato.

(red.) Nella giornata di ieri, martedì 14 gennaio, in tribunale a Brescia si è svolta un’udienza nell’ambito di un processo a carico di un broker finanziario che avrebbe convinto diversi utenti a farsi dare i loro risparmi per investirli in fondi che avrebbero garantito profitti alti. Il problema è che l’uomo, Enrico Scarpellini di 51 anni, che ha lavorato per Fineko Bank e Unicredit, si fosse fatto dare il denaro, ma poi non l’avrebbe investito tenendolo invece per sé.

Questa è l’accusa formulata dal pm in aula. E ieri l’imputato ha ammesso la truffa portata avanti dal 2010 al 2015 e intascando un milione di euro. Ora per lui sono stati chiesti 5 anni di reclusione per esercizio abusivo dell’attività finanziaria, truffa aggravata e detenzione dei codici di accesso al sistema informatico.

Con la sua attività avrebbe raggirato una ventina di risparmiatori consigliando loro i movimenti finanziari da portare avanti. Tra gli utenti che contavano sulla fiducia, uno è arrivato a dargli 120 mila euro e un altro addirittura 450 mila euro. Il processo è stato aggiornato all’11 febbraio quando è prevista anche la sentenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.