Maltratta la moglie, Maniero a processo dal 14 febbraio

Stamattina il giudice ha stabilito il rinvio a processo per l'ex boss della Mala del Brenta che si trova in carcere.

(red.) Stamattina, venerdì 10 gennaio, in tribunale a Brescia il giudice Alessandra Sabatucci ha presieduto un’udienza nel corso della quale ha stabilito il rinvio a giudizio per l’ex boss della Mala del Brenta Felice Maniero. L’uomo sarà imputato per i maltrattamenti rifilati alla moglie e il processo inizierà il prossimo 14 febbraio.

Dopo essere stato arrestato nel bresciano, Maniero si trova detenuto in carcere e per diverse volte, tutte negate, aveva chiesto, tramite il suo legale, la scarcerazione o gli arresti domiciliari. La vicenda dei presunti maltrattamenti dell’uomo nei confronti della compagna andrà quindi a dibattimento, che non prevede sconti di pena a livello giudiziario se fosse confermata l’accusa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.