Denuncia l’insegnante (assolta) e ora rischia la sbarra

Il fatto non sussiste secondo il giudice che ha assolto la docente rea di aver strattonato e ferito il ragazzo nel 2012.

(red.) I rapporti molto tesi tra un ex studente e una insegnante sono finiti in aula di tribunale. E nelle ore precedenti a giovedì 9 gennaio il giudice di Brescia ha assolto la docente perché il fatto non sussiste. Non solo, perché ha anche rinviato gli atti alla procura valutando la possibilità di mandare alla sbarra lo stesso studente e un suo ex compagno di classe e testimone, visto che durante il dibattimento avrebbero mentito.

L’insegnante, che nel 2012, al tempo dei fatti contestati, lavorava in una scuola media di Calcinato, nella bassa bresciana, era stata denunciata dallo studente, ora 22enne. Lui l’aveva accusata dopo essere stato preso per un braccio tanto da riportare alcuni lividi.

A quel tempo il giovane aveva 15 anni e la lite con la docente sarebbe avvenuta durante un compito in classe. Ma pare che la donna, oggi 60enne e insegnante dal 1988, avesse già avuto problemi con quello studente spesso esagitato. Così la professoressa è stata assolta, mentre ora i guai rischiano di arrivare per il giovane e un testimone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.