Brescia, stop ai lavori di restyling in via Milano 140

Il Consiglio di Stato ha accolto una richiesta di sospensiva. Ma la Loggia non vuole fermare i cantieri.

(red.) Nella giornata di ieri, venerdì 20 dicembre, si è fatto il punto della situazione su alcune opere in corso o in prossima partenza a Brescia. E tra queste è sopraggiunto un ostacolo giudiziario. Si fa riferimento alla riqualificazione di via Milano, al civico 140, sulla quale ha pesato una recente ordinanza del Consiglio di Stato che ha accolto la richiesta di sospensiva di una sentenza del Tar di Brescia in ragione dell’impresa seconda classificata.

In via Milano 140 è in programma una nuova piazza e aree di co-working. Su questo fronte si attende l’udienza di merito del prossimo maggio 2020, ma nel frattempo il Comune di Brescia, spinto dai 18 milioni di euro dello Stato a finanziamento dell’opera, vuole realizzare i lavori entro il 2021. Quindi, al momento sarà rispettata l’ordinanza del Consiglio di Stato e a maggio, anche se si pensa essere poco probabile, si valuterà il caso del subentro da parte dell’altra impresa.

Sempre in via Milano, possono partire invece i lavori al teatro Ideal. Un’altra opera in corso è quella in via Rose per realizzare il nuovo sottopassaggio, sempre nell’ambito del programma “Oltre la strada”. L’assessore Federico Manzoni conferma che i tempi saranno rispettati e che la prossima estate via Rose potrà riaprire. Nel frattempo nel fine settimana del 21 e 22 marzo la circolazione ferroviaria sarà sospesa per consentire una parte dei lavori e per un piano totale da 6,6 milioni di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.