Abusi su una bambina, 23enne condannato a oltre 2 anni

Un nigeriano aveva molestato e palpeggiato la figlia di amici connazionali dove era andato a fare visita.

(red.) Nella giornata di ieri, martedì 10 dicembre, in tribunale a Brescia un nigeriano di 23 anni è stato condannato a 2 anni e otto mesi di reclusione per violenza sessuale ai danni di una bambina di tre anni. La procura ha accertato una serie di molestie e palpeggiamenti che il giovane aveva portato avanti nei confronti della piccola, figlia di amici connazionali. L’intera vicenda è così approdata in tribunale nel processo di primo grado con rito abbreviato ed è stata emessa la condanna. L’uomo, che attualmente si trova detenuto nel carcere di Pavia per quel comportamento, aveva agito lo scorso aprile.

Richiedente asilo, era ospite della sorella a Castegnato ed era andato a far visita a connazionali che aveva conosciuto in Sardegna in un centro di accoglienza. Quando buona parte della famiglia si era spostata in un’altra stanza, il 23enne era rimasto da solo con la bambina e l’aveva molestata, tanto da farla sanguinare dalle parti intime. Le grida della piccola avevano attirato l’attenzione dei genitori e nel frattempo lui era fuggito.

I medici in ospedale avevano confermato le lesioni riportate dalla bambina e così erano stati chiamati i carabinieri che il giorno stesso avevano rintracciato il 23enne in casa della sorella. Tra l’altro era ubriaco e all’inizio aveva negato ogni accusa. Ma la procura si era rivolta a un consulente che ha trovato tracce biologiche della piccola sotto le unghie del nigeriano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.