Quantcast

Palpeggia due bambine disabili, condanna maestro

L'ex docente 48enne valsabbino era accusato di violenza sessuale aggravata e arrestato. In primo grado ha incassato 5 anni e quattro mesi di reclusione.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore intorno a mercoledì 16 ottobre un ex insegnante valsabbino di 48 anni è stato condannato in primo grado dal tribunale di Brescia a 5 anni e quattro mesi di reclusione per l’accusa di violenza sessuale aggravata su due studentesse. L’uomo, infatti, era indicato come docente di sostegno di due gemelle di 8 anni disabili. L’arresto era scattato nel 2018 e ora è arrivata la prima condanna da parte del giudice. Tutto era partito nel momento in cui una delle bambine aveva cambiato atteggiamento e rivelato in famiglia di quei palpeggiamenti che subiva.

Quindi, i genitori avevano denunciato il caso ai carabinieri della compagnia di Salò e informando anche la procura di Brescia. Questa aveva fatto piazzare una piccola telecamera nascosta nella classe dove l’insegnante faceva lezione e il 29 ottobre del 2018 venne beccato in diretta mentre molestava la sorellina della denunciante.

In arresto, era stato condotto prima in carcere e poi posto ai domiciliari e all’inizio aveva negato tutto. Ma in seguito l’insegnante aveva ammesso e sul suo conto, anche se poi non confermato, erano emerse altre voci relative a quel suo atteggiamento in un’altra scuola. Ora il docente ha lasciato la professione e sta seguendo un percorso di riabilitazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.