Quantcast

Famiglia ladro ucciso chiede risarcimento

125 mila euro di condanna che il bresciano non ha ancora versato e nemmeno dato l'intenzione di dare. Ora i familiari di Eduard Ndoj avanzano la richiesta.

(red.) Mirko Franzoni, condannato in primo e secondo grado a 9 anni e quattro mesi di reclusione dal tribunale di Brescia (il prossimo 9 ottobre l’udienza in Cassazione) per aver freddato con un colpo di fucile il ladro albanese Eduard Ndoj il 14 dicembre 2013 ora potrebbe andare incontro a nuove grane giudiziarie. Quel giorno, secondo i giudici, ci sarebbe stata una caccia all’uomo da parte del giovane dopo che il proprio fratello aveva avuto il malvivente in casa.

E dalla sentenza era stata emessa anche la condanna a pagare 50 mila euro ciascuno dei genitori della vittima e 25mila al fratello. Insieme alle spese processuali. A distanza di quasi un anno dalla sentenza, però, la famiglia della vittima dice di non aver incassato ancora nulla e ha avanzato una richiesta di risarcimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.