Investì e uccise in moto madre e figlio: 8 anni

Sconto di due anni rispetto alla richiesta dell'accusa. Michelangiolo Dusi colpì Mauro Rossi e Annina Breggia che stavano attraversando in via Lamarmora.

(red.) Nella giornata di ieri, lunedì 25 marzo, è arrivata una condanna a 8 anni di carcere per Michelangiolo Dusi, l’uomo di 48 anni che nel pomeriggio dello scorso Ferragosto 2018 travolse e uccise in moto Mauro Rossi e l’anziana madre Annina Breggia in via Lamarmora a Brescia, in città. La sentenza è stata letta dal giudice Alessandra Di Fazio dopo il processo di primo grado in rito abbreviato e con uno sconto di pena di 2 anni rispetto alla richiesta di condanna del pubblico ministero a dieci anni per duplice omicidio colposo. Una sentenza contro la quale il legale dell’investitore ha già annunciato ricorso in appello. Secondo lui la pena è incostituzionale e bisogna valutare il concorso di responsabilità, perché le due vittime avrebbero attraversato la strada fuori dalle strisce pedonali.

Quel giorno Dusi era alla guida della Bmw 1200 e colpì in pieno, a 130 km orari, i due pedoni. Anche lo stesso motociclista era finito a terra, poi sottoposto a un intervento chirurgico per una frattura a un braccio. In seguito era risultato anche positivo all’alcol – quattro volte oltre il limite consentito – e alla droga, ma in questo caso non nelle ore vicine all’incidente. L’uomo, dipendente della Provincia di Brescia, era stato poi sospeso dal lavoro e finito ai domiciliari. Entro i prossimi tre mesi si conosceranno le motivazioni di questa prima condanna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.