Quantcast

Tribunale, Buonanno lascerà la procura

"Decisione personale, nessuna dimissione e nemmeno spinto da qualcuno" precisa il magistrato. Tra ottobre e novembre l'addio.

Più informazioni su

(red.) Il procuratore capo di Brescia Tommaso Buonanno lascerà la guida della magistratura bresciana tra ottobre e novembre. L’annuncio è arrivato direttamente dall’interessato che il 17 luglio compirà 69 anni e quindi si avvia verso la pensione. Buonanno era arrivato a Brescia nel 2013 dopo un’esperienza a Lecco dal 2008 e già era stato nella nostra città dal 1996 al 2000 come sostituto procuratore generale. Il magistrato precisa come la decisione di lasciare non sia stata indotta da qualcuno, ma sia una scelta personale.

E non c’entrerebbe nulla nemmeno la vicenda in cui è coinvolto il figlio Gianmarco che aveva partecipato a una rapina a mano armata in un supermercato bergamasco per poi finire agli arresti. Tanto da accendere uno scontro tra il padre e l’Associazione Nazionale Magistrati e facendo vociferare nelle dimissioni. Buonanno ha già comunicato la decisione al Consiglio Superiore della Magistratura e dopo ottobre-novembre, con l’addio ufficiale, il Csm avvierà il concorso per trovare il sostituto. Quindi sarà Carlo Nocerino a fare le veci di Buonanno nel periodo vacante e poi in pole ci sarebbe Silvio Bonfigli alla guida della procura.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.