Quantcast

Abusi su anziana, chiesta ancora archiviazione

Gli inquirenti non hanno trovato alcuna traccia del 32enne rumeno accusato dalla vicina di casa a Castelcovati di averla costretta a un rapporto sessuale.

(red.) Il pubblico ministero di Brescia Ambrogio Cassiani ha di nuovo presentato in tribunale una richiesta di archiviazione per la vicenda dell’87enne di Castelcovati che nell’ottobre del 2016 aveva denunciato di essere stata costretta a un rapporto sessuale. L’atto si era consumato nella camera da letto dell’anziana e nei guai era finito un 32enne rumeno, vicino di casa della donna. Secondo la versione della residente, il giovane con un coltello da cucina l’avrebbe costretta a compiere un rapporto.

Tanto che lo straniero venne poi portato in carcere dove era rimasto per oltre un mese. Ma in seguito venne scarcerato perché i test scientifici eseguiti sul letto e le lenzuola della camera avevano smentito che si trattasse del 32enne. Al contrario, si era scoperto che tra quelle lenzuola era avvenuto un altro atto sessuale consenziente tra la donna e un 69enne vicino di casa.

Di fronte a queste dinamiche, la procura aveva chiesto l’archiviazione del caso nei confronti del 32enne, ma i legali della donna si erano opposti. Così il giudice Luca Tringali aveva incaricato il pm Cassiani di compiere altri accertamenti. Altri test hanno verificato che le tracce sul letto non erano sue e rilevata un’impronta su una bottiglia che però il giovane aveva usato più volte quando andava a trovare l’anziano nel rapporto di vicinato. Ora l’87enne potrà ancora opporsi all’archiviazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.