Quantcast

Odolo, bimba tolta a genitori adottivi

A fine marzo il tribunale dei Minori di Brescia ha portato via una piccola di 5 anni da scuola. E' "adottabile", ma era già ospite di una coppia.

Più informazioni su

tribunale slide(red.) Domenica sera 3 aprile circa 400 cittadini di Odolo, nel bresciano, hanno partecipato a una fiaccolata per una situazione che da alcune settimane ha sconvolto il paese valsabbino. Come scrive il Giornale di Brescia, il 22 marzo una bambina marocchina di 5 anni, che era a lezione nella scuola elementare, si è vista presentare un’ordinanza da parte del tribunale dei Minori di Brescia. Un provvedimento con cui sarebbe stata tolta alla famiglia dei genitori presso i quali era in affido. Ma bisogna fare un passo indietro. La madre naturale della piccola, infatti, non poteva occuparsi di lei e così quest’ultima era stata inserita nell’elenco dei bambini da poter adottare. Era poi stata affidata a una coppia di genitori nordafricani, cittadini italiani, che l’avevano ottenuta in modo temporaneo.
Tuttavia, una volta è successo che la madre biologica andasse a trovare la piccola, portandola poi di nascosto in Marocco. Qui sarebbe poi andato il padre affidatario che l’ha riconosciuta in modo giudiziario. Ma non per il tribunale dei Minori di Brescia che nel 2014 aveva aperto la pratica di adozione. Così si è arrivati alla fine di marzo quando la piccola è stata tolta dalla scuola da parte degli ufficiali del tribunale, sembra, senza avvisare la madre biologica e nemmeno gli affidatari. E la comunità di Odolo si chiede perché.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.