Reintegro in azienda per l’operaia della H.S.G di Chiari

Inefficace l'accordo tra rappresentanti sindacali e H.t.g. , l'operaia dovrà essere reintegrata.

(red.) Grande emozione e soddisfazione per Stefania Delbarba, il giudice del lavoro Gianluca Alessio ha disposto il suo reintegro in azienda e il recupero di 21 mensilità. Secondo il magistrato l’accordo siglato il 23 settembre 2010 tra i rappresentanti sindacali di CIGL, CISL e UIL è da ritenersi a tutti gli effetti inefficace. La lavoratrice, assistita dal giovane Avvocato Elisabetta Cartapani di Brescia, ha ottenuto l’annullamento di quell’accordo, dopo un precedente tentativo di conciliazione in data 26 gennaio, con il titolare di H.S.G. Gianbattista Penna, assistito dall’Avvocato Gianbattista Lascioli.

L’assistita, l’avvocato e le compagne di lavoro hanno brindato per il successo. Nel mentre, il legale ha espresso soddisfazione poiché tutte le richieste sono state accolte, e visto l’esito positivo è ora intenzione delle colleghe di Delbarba di rivolgersi al giudice.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.