Nudi e strafatti in giro per l’hotel

Più informazioni su

Show di una coppia in viale Bornata. Lui si credeva un esorcista.


(red.) Scene di pura follia nei corridoi del Motor Hotel «Ai Ronchi» di viale Bornata nella prima serata di giovedì. Intorno alle 19 gli attendenti dell’albergo a quattro stelle hano dovuto richiedere l’intervento di Carabinieri e 118, per risolvere una situazione tanto surreale quanto imbarazzante. Nel corridoio dell’hotel, i clienti si sono trovati di fronte una donna nuda stesa sul divano, in evidente stato confusionale. Protagonista dell’insolito show è una 31enne di Castenedolo.
Era arrivata solo un paio d’ore prima, in compagnia un albanese di 36 anni, residente a Brescia e di professione meccanico. I due, senza dare sospetti di squilibrio hanno chiesto una stanza, ma poco tempo dopo hanno dato spettacolo. Poco dopo che la 31enne è uscita dala stanza senza vestiti per andare a sdraiarsi sul divano, l’uomo che era con lei l’ha seguita, nudo pure lui, con in mano un crocefisso. Puntandolo in direzione della ragazza l’uomo ha tentato una specie di esorcismo, urlando a tutti i presenti, accorsi per l’insolita scena, che la ragazza era indiavolata.
Solo l’intervento dei sanitari, coadiuvati dai Carabinieri, ha permesso che la situazione tornasse ala normalità, e che i due si vestissero.
Poteva sembrare un episodio dettato da un particolare e raro di tipo di follia di coppia, ma la perquisizione dei militari nella stanza dei due scatenati ha aggiunto altri particolari alla vicenda. Su un vassoio d’acciaio, i Carabinieri hanno trovato alcune strisce di cocaina, cinque grammi in tutto.Sostanza dalla quale la coppia aveva evidentemente già abusato.
Dal marsupio della ragazza, inoltre, è spuntata anche pistola scacciacani con la canna modificata per poter sparare. La conclusione? Per il 36enne albanese sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre la giovane di Castenedolo è stata portata in ospedale per abuso di cocaina e, dopo la notte al pronto soccorso, è stata arrestata per droga e per detenzione di arma illegale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.