Quantcast

Green Arrow Capital acquisisce portafoglio L&L e investe anche nel Bresciano

(red.) Green Arrow Capital SGR (GAC), tra i principali operatori italiani indipendenti attivi negli investimenti alternativi, rinnova il proprio impegno nell’idroelettrico con l’acquisizione di un portafoglio di impianti dal partner L&L SpA.
Il Gruppo annuncia, infatti, di aver perfezionato tramite il Fondo Green Arrow Infrastructure of the Future l’acquisizione di 4 impianti idroelettrici entrati in funzione nel 2021 e situati tra Lombardia ed Emilia-Romagna (anche nel Bresciano). L’accordo con L&L, che ha sviluppato gli asset, rappresenta un ulteriore step della partnership avviata nel 2019 tra i due operatori e prevede l’acquisizione da parte del fondo GAIF di una quota di maggioranza degli asset da L&L, che resterà azionista degli impianti.
Gli impianti sono ad acqua fluente, con un basso impatto ambientale e non alterano le portate naturali.
Le centrali produrranno ogni anno energia rinnovabile sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico di oltre 1.900 famiglie, con una riduzione di emissioni di CO2 in atmosfera pari a 3.200 tonnellate annue.
L’operazione conferma la leadership di Green Arrow Capital nelle rinnovabili in Italia e l’interesse del Gruppo per la produzione di energia da fonte idroelettrica. A partire dal 2019, infatti, GAC ha avviato numerose attività nel settore, realizzando, negli ultimi diciotto mesi, dieci nuovi impianti idroelettrici di piccola e media taglia, investendo su acquedotti e briglie esistenti. In quest’ambito, il Fondo GAIF vanta diritti di esclusiva su oltre 20 impianti in costruzione e in fase avanzata di sviluppo.

Daniele Camponeschi, Founder di Green Arrow Capital e CIO ha dichiarato: “Contribuire alla transizione energetica del Paese è un punto cardine della strategia di Green Arrow Capital. È per questo che siamo molto felici di annunciare questa operazione, che sottolinea il nostro impegno nel produrre energia pulita e sostenibile, puntando su un settore innovativo e strategico per i nostri fondi. Un progetto che ci vede partner con L&L ma che porteremo avanti con il fondo GAIF anche in Europa dove contiamo di realizzare nuovi importanti investimenti”.

Anna Lazzari, Presidente del Gruppo L&L ha commentato: “L’abbandono dei combustibili fossili e la transizione energetica verso le fonti rinnovabili sono processi lunghi e complessi ma portatori di enormi opportunità. Per arrivare ad un’economia climaticamente neutrale, cioè a zero emissioni nette di gas a effetto serra, dobbiamo puntare sulle fonti energetiche naturali di cui il nostro Paese è ricco e sulla circolarità delle risorse. Per farlo dobbiamo agire insieme: insieme al mondo della finanza, delle filiere produttive. delle istituzioni e delle comunità. Il progetto con Green Arrow Capital rappresenta questo modello di fare impresa, capace di creare valore condiviso sul breve e lungo periodo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.