Amministrative 12 giugno: chi vince, chi perde e chi va al ballottaggio nel Bresciano

Risultato ancora incerto solo a Darfo Boario Terme. A Desenzano e Gussago riconferma schiacciante per i primi cittadini uscenti. Sorpresa a Odolo dove perde il centrodestra.

Brescia. Successi scontati per Malinverno a Desenzano e per Coccoli a Gussago, anche se pochi si aspettavano la vittoria al primo turno. Nessuna sorpresa a Palazzolo dove ha vinto Cossandi.
Colpo di scena invece a Darfo, con Dario Colossi che ha battuto sia Paola Abondio (con la quale se la vedrà tra due settimane al ballottaggio) sia Francesca Benedetti. Il centro camuno è l’unico che avrà bisogno del turno suppletivo per scegliere il proprio sindaco.
Fa rumore anche la caduta del centrodestra a Odolo dove governava da 15 anni. Per il resto tutto come da previsioni.
Ecco i risultati delle elezioni amministrative del 12 giugno in provincia di Brescia.

Gottolengo. Il primo candidato eletto è stato il sindaco uscente Daniele Dancelli (Lista civica Viva Gottolengo) di Gottolengo. ha ottenuto 1.961 preferenze (85,37%). A Stefania Tenini (Un ponte per Gottolengo) 336 preferenze (14,63%).
Elettori: 3.924
Votanti: 2.382 (60,70%)
Schede nulle: 44
Schede bianche: 41
Schede contestate: 0

Ad Acquafredda ha vinto il candidato Maurizio Donini (Insieme per Acquafredda), che ha ottenuto 554 preferenze (82,32%). Stefano Cobelli (Acquafredda Agorà in comune) ha ottenuto 119 preferenze (17,68%).
Elettori: 1.180
Votanti: 693 (58,73%)
Schede nulle: 8
Schede bianche: 12
Schede contestate: 0

Paspardo ha vinto il candidato Fabio De Pedro (Obiettivo comune 3 Paspardo) con 232 preferenze (68,64%). Lo sfidante Gian Carlo Mario Bazzana (Valle Camonica Provincia – Basta Tasse) 106 voti (31,36%).
Elettori: 519
Votanti: 378 (72,83%)
Schede nulle: 22
Schede bianche: 18
Schede contestate: 

Bienno il primo cittadino è Ottavio Bettoni (Bienno è anche tuo!!!) che ha ottenuto 1.775 preferenze (71,69%). A Lara Fanti (Viviamo i borghi) 701 voti (28,31%).
Elettori: 3.348
Votanti: 2.533 (75,66%)
Schede nulle: 32
Schede bianche: 25
Schede contestate: 0

Odolo il nuovo sindaco è Marino Zinelli (Tradizione e Innovazione Odolo c’è) che ha preso 527 voti (57,10%). Allo sfidante Fabio Dolci (Viviamo Odolo) 396 preferenze (42,90%).
Elettori: 1.621
Votanti: 947 (58,42%)
Schede nulle: 13
Schede bianche: 11
Schede contestate: 0

Mura la nuova sindaca è Nicola Angiola Flocchini (Mura Bene Comune) con 261 preferenze (63,97%). Edoardo Teotti (Alternativa per Mura) ha preso il 36,03% dei voti, per un totale di 147 preferenze.
Elettori: 675
Votanti: 423 (62,67%)
Schede nulle: 10
Schede bianche: 5
Schede contestate: 

A Provaglio Valsabbia ha vinto il candidato Massimo Mattei (Una Nuova Idea). Si trattava dell’unico candidato e ha ottenuto 453 voti.
Elettori: 739
Votanti: 486 (65,76%)
Schede nulle: 15
Schede bianche: 18
Schede contestate: 0

A Desenzano del Garda il sindaco uscente Guido Malinverno (Fratelli d’Italia, Lega Salvini Lombardia, Idee in comune Desenzano e Forza Italia) ha ottenuto una vittoria schiacciante, tanto che il suo doppio mandato è giunto senza bisogno del ballottaggio. Il dato definitivo dice che il centrodestra ha ottenuto 6.208 voti, il 56,96% dei consensi e 10 seggi in consiglio comunale.
Per gli sfidanti l’ordine delle preferenze è stato il seguente: Stefano Terzi (Desenzano Popolare, Desenzano Progetto Futuro, Pd, Psi, Azione) 3.451 voti, 31,66% e 4 seggi; Andrea Spiller (Movimento 5 Stelle) 823 voti, 7,55%; Patrizia Solza (Per l’Italia con Paragone Italexit) 206 voti, 1,89%; Eugenia Ghinda (Lista Civica Popolo Libero) 115 voti, 1,06%; Ernesto Taveri (Il Popolo della famiglia – Civica Ancora Italia) 96 voti 0,88%.
Elettori: 23.201
Votanti: 11.245 (48,47%)
Schede nulle: 195
Schede bianche: 151
Schede contestate: 0

A Palazzolo sull’Oglio, dove si sfidavano solo due candidati, Gianmarco Cossandi (Città in testa, Continuiamo insieme, San Pancrazio con Cossandi), vice sindaco dell’amministrazione di centrosinistra uscente, è stato eletto sindaco al primo turno con 4.513 voti (57,79%) e la sua formazione ha conquistato 10 consiglieri. Angelo Cima (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega) ha ricevuto 3.296 voti (42,21%) ottenendo cinque consiglieri.
Elettori: 15.033
Votanti: 8.043 (53,50%)
Schede nulle: 142
Schede bianche: 90
Schede contestate: 2

A Gussago fra i tre candidati l’ha spuntata Giovanni Coccoli (Gussago insieme) che è stato rieletto primo cittadino al primo turno con 4.005 voti e una percentuale del 54,34%, conquistando 10 seggi in consiglio.
Segue Stefano Quarena (Forza Italia, Lega e Gussago nel cuore) con 2.396 (32,51%) e 3 seggi. Terza Rossella Olivari (Pd) con 969 voti (13,15%) e 1 seggio.
Elettori: 13.144
Votanti: 7.520 (57,21%)
Schede nulle: 98
Schede bianche: 45
Schede contestate: 7

A Darfo Boario Terme saranno Dario Colossi (Progetto Vero) e Paola Abondio (La Civica) ad andare al ballottaggio contendendosi la poltrona di sindaco della cittadina camuna. Colossi ha ottenuto 2.818 voti (39,26%) e Abondio 2.149 (29,94%). Dietro di loro Francesca Benedetti (Uniti per Benedetti) 2.091 voti (29,13%) e Walter Bianchi (Vallecamonica Provincia Basta Tasse Liberali) 120 (1,67%).
Elettori: 11.812
Votanti: 7.335 (62,10%)
Schede nulle: 107
Schede bianche: 50
Schede contestate: 0

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.