Quantcast

Intesa Sanpaolo, accordo con ICBC per l’imprenditoria italo-cinese

La firma del Protocollo d’intesa in occasione della China International Import Expo in corso a Shanghai. Per sostenere le piccole e medie imprese nelle attività industriali e commerciali.

Più informazioni su

(red.) Intesa Sanpaolo e ICBC-Industrial and Commercial Bank of China hanno siglato un Protocollo di intesa commerciale nell’ambito della cornice istituzionale della Fondazione Italia Cina, di cui sono storicamente soci e membri effettivi del consiglio di amministrazione. Il Memorandum of Understanding trilaterale, sottoscritto in occasione della China International Import Expo (CIIE) in corso a Shanghai, è rivolto in particolare al segmento Piccole e medie imprese e si pone l’obiettivo di supportare efficacemente, attraverso servizi finanziari e non, il mondo delle piccole e medie imprese italiane e cinesi interessate da attività industriali e commerciali nei due mercati di riferimento.

La cooperazione potrà essere sviluppata anche attraverso l’individuazione di punti distributivi dedicati alle esigenze di entrambe le realtà imprenditoriali.
Le due banche, leader nei rispettivi Paesi con un network capillare – informa Intesa in una nota –  si propongono di offrire prodotti e servizi a supporto delle esigenze delle due comunità, favorendo la presentazione e il successivo accompagnamento della reciproca clientela, anche attraverso il supporto e l’esperienza della
Fondazione Italia Cina. La collaborazione si indirizzerà altresì verso la realizzazione di iniziative congiunte di promozione a favore dello sviluppo di business negli ambiti di riferimento.

“L’internazionalizzazione è uno strumento determinante per il rilancio del nostro Paese e per lo sviluppo delle imprese”, spiega Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei territori Intesa Sanpaolo, “che Intesa Sanpaolo pone da sempre al centro del proprio impegno verso l’imprenditoria italiana, anche grazie a più di 300 specialisti presenti su tutto il territorio nazionale. Questo accordo rappresenta una leva di sviluppo per le nostre imprese verso un mercato di grande rilievo ed in costante evoluzione, che Intesa Sanpaolo presidia da tempo, offrendo alle Pmi prodotti e servizi dedicati in grado di favorirne la crescita anche all’estero”.
Per Rosario Strano , responsabile Progetto Cina Intesa Sanpaolo: “Questo Protocollo di intesa conferma la capacità della Banca di realizzare accordi di cooperazione con partner internazionali e istituzionali di rilievo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.