Quantcast

Banca Valsabbina acquisisce quote di “Prestiamoci Spa”

Partecipazione pari a circa il 9,9% di "Prestiamoci SpA", piattaforma Fintech di social lending, attiva da oltre 10 anni in Italia.

(red.) Banca Valsabbina, nell’ambito di un’operazione di aumento di capitale,  ha annunciato l’acquisizione di una partecipazione pari a circa il 9,9% di “Prestiamoci SpA”, piattaforma Fintech di social lending, attiva da oltre 10 anni in Italia.

L’operazione in dettaglio ha previsto la sottoscrizione da parte della Banca bresciana, particolarmente attenta alle innovazioni del settore, di parte dell’aumento di capitale deliberato dalla Fintech, anche funzionale a sostenere il rafforzamento e la crescita dell’azienda, nell’ambito di un percorso di continuo efficientamento tecnologico.

Prestiamoci Spa, società finanziaria autorizzata e vigilata da Banca d’Italia ex art. 106 TUB, attraverso l’omonima piattaforma di proprietà, è una Fintech che opera nel settore del peer-to-peer lending (“P2P”Lending). In particolare “Prestiamoci” gestisce un market place di finanziamenti personali fra privati, promuovendo il prestito tra persone all’interno di un unico luogo virtuale dove si incontrano soggetti che presentano progetti da finanziare (“richiedenti”) e soggetti che intendono investire parte delle proprie disponibilità in progetti di loro interesse (“prestatori”). L’azienda inoltre propone le proprie soluzioni digitali di prestiti personali anche finanziandosi tramite alternative ed innovative forme di funding.

“Il mercato è in continua evoluzione ed il Fintech sta contribuendo in modo importante ai cambiamenti in atto. In questi mesi come Banca abbiamo perfezionato diverse operazioni, definendo accordi di investimento e rafforzando le partnership in essere con aziende tecnologiche ed innovative, diversificando l’asset allocation dei nostri investimenti”, premette Hermes Bianchetti, Responsabile Divisione Business di Banca Valsabbina .

“Già da tempo”, ha aggiunto, “affianchiamo Prestiamoci nel soddisfare le proprie esigenze di funding, recentemente abbiamo pertanto valutato la possibilità di contribuire al rafforzamento patrimoniale della società, tra i leader italiani nel finanziamento Fintech a privati. Come Banca stiamo proseguendo nell’ambito di un percorso strategico delineato, che si basa su innovazione e modernizzazione del business, assicurandone adeguata diversificazione”.

“Prestiamoci prosegue nel consolidamento del piano industriale che la vede estendere il proprio posizionamento da prima piattaforma italiana nel mercato del finanziamento P2P a privati a quello di leader nella gestione degli investimenti nel lending digitale. Siamo molto soddisfatti di vedere i soci di riferimento di Prestiamoci, fra i quali Digital Magics e Banca Sella Holding, affiancati nell’aumento di capitale da Banca Valsabbina, un socio dinamico e aperto all’innovazione con il quale sviluppare sinergie industriali, nonchè cogliere opportunità derivanti da nuovi business”, ha commentato Daniele Loro, Ceo di Prestiamoci SpA.

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.