Quantcast

Opa di Crédit Agricole Italia sul Credito Valtellinese

(red.) Crédit Agricole Italia S.p.A. (“Crédit Agricole Italia”), società controllata per il 75,6% da Crédit Agricole S.A. (“CASA”), lancia oggi un’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria, con corrispettivo in denaro (l’“Offerta”) sulla totalità delle azioni di Credito Valtellinese S.p.A. (“Credito Valtellinese”), come annunciato nella comunicazione rilasciata oggi ai sensi dell’Articolo 102 del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, e dell’Articolo 37 del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999.
Il Gruppo Crédit Agricole è da tempo presente in Italia e ad oggi serve 4,5 milioni di clienti nel paese, attraverso più di 1.000 punti vendita (principalmente filiali di Crédit Agricole Italia, Crédit Agricole FriulAdria e Agos), con il supporto di 14.000 collaboratori sul territorio nazionale. L’Italia contribuisce al 15% dell’utile netto totale di Crédit Agricole S.A.2 , rendendola il secondo mercato domestico per il Gruppo Crédit Agricole.

 

“Credito Valtellinese”, commenta Alberto Fassati, presidente di Crédit Agricole Italia, “condivide con noi molti dei valori di fondo che rappresentano la ragion d’essere di Crédit Agricole Italia: il radicamento sul territorio, l’attenzione alle comunità locali e al tessuto sociale e imprenditoriale di riferimento, la valorizzazione delle persone, la sostenibilità del modello di business. Con questa integrazione siamo convinti di poter creare valore aggiunto per tutti gli stakeholder”.
“Con questa operazione”, aggiunge Giampaolo Maioli, Chief Executive Officer della banca, “i clienti ed i colleghi di Credito Valtellinese otterranno accesso agli stessi prodotti e servizi finanziari tra i migliori del mercato di Crédit Agricole Italia, beneficiando della dimensione, della solidità e della cultura innovativa e focalizzata sul cliente del Gruppo Crédit Agricole, e l’entità aggregata manterrà il proprio forte impegno a supporto dell’Italia e delle comunità locali”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.