Quantcast

Ipc, riunione convocata al ministero

Mercoledì 9 dicembre, ultimo giorno di lavoro a Mompiano prima del trasferimento, al ministero ci sarà un tavolo sulla vertenza dell'azienda.

Ipc-pulex-mompiano(red.) Dopo settimane di presidi e proteste per la vicenda dell’Ipc di Mompiano, nel bresciano, di cui la proprietà vuole chiudere lo stabilimento per trasferire tutto a Padova, arrivano degli sviluppi. Il Ministero dello Sviluppo Economico al quale si sono rivolti i sindacati per chiedere di aprire un tavolo di lavoro, ha dato il via libera. Il dicastero se ne occuperà mercoledì 9 dicembre alle 14,30 durante una riunione convocata per dare spazio a tutte le realtà coinvolte. Ci saranno i vertici della proprietà, le sigle sindacali e le istituzioni.
Al centro dell’incontro ci sarà lo spostamento di tutte le attività in Veneto, con la chiusura dello stabilimento bresciano, nonostante operi in condizioni floride. La vertenza riguarda 36 dipendenti, di cui dieci già considerati “liberi” per opera di una lettera inviata dai vertici. Il 9 dicembre sarà l’ultimo giorno di lavoro nell’azienda di Mompiano e gli altri dipendenti sono chiamati a decidere tra lo spostamento a Padova o il licenziamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.