Quantcast

Mini-Imu, si paga entro il 24 gennaio

In 68 comuni della nostra provincia l’imposta deve essere pagata. In 11 l’aliquota massima è allo 0,6%. La media delle Acli parla di 44 euro a contribuente.

Più informazioni su

(red.) Il 24 gennaio 2014 scade il termine per il pagamento della mini-imu in 68 Comuni bresciani, città compresa.
L’imposta, che 12 mesi fa sembrava vicina all’abolizione, torna ad  interessare i cittadini proprietari di immobili adibiti ad abitazione principale o di terreni a conduzione diretta.
Nei Comuni in cui è stata deliberata un’aliquota sulla prima casa superiore a quella standard (pari al 4 per mille), il gettito rimane in  capo ai contribuenti per il 40% che, in soldoni – è proprio il caso di dirlo – ,si traduce in circa 40 euro a contribuente. La stima, secondo quanto reso noto dal Caf Acli di Brescia, è confermata anche per la nostra città. Qui, infatti, ogni cittadino sborserà in media 44 euro.
Con l’Imu tradizionale, ogni Comune fissava il limite al di sotto del quale non era necessario pagare. Quest’anno, però, la normativa è soggetta a diverse interpretazioni: il consiglio, quindi, è quello di procedere al versamento anche quando l’importo dovuto è molto ridotto.
Nella nostra provincia, 11 Comuni (fra cui il capoluogo) hanno alzato l’aliquota per le abitazioni principali fino al massimo consentito, cioè lo 0,6%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.