Quantcast

Consulenze, spesa da 14 mln per enti bresciani

Nel 2011 gli incarichi esterni da Asl, aziende ospedaliere, Camera di Commercio, Comunità Montane, Usp e Conservatorio ammontano a 5mln. di euro.

(red.) Dopo i conti dei costi per consulenze esterne dei comuni bresciani e della Provincia, al ministero della Funzione Pubblica sono giunte anche le spese effettuate dagli altri enti pubblici di casa nostra.
Le amministrazioni comunali e quella provinciale hanno affidato incarichi per un totale di 9 milioni di euro (dato solo parziale, mancando ancora quello relativo a un centinaio di comuni) nel 2011?
Bene, a questo dato si aggiungono i 5 milioni spesi da Asl e aziende ospedaliere, 117mila dalla Camera di commercio e 80mila da Usp e Conservatorio.
In base alla legge sulla trasparenza amministrativa il ministero ha imposto agli enti pubblici di comunicare (entro il 30 giugno di quest’anno) le spese effettuate per affidamenti esterni. Le amministrazioni devono specificare ente per ente il destinatario dell’incarico, la durata e il costo complessivo della consulenza.
Nel novero sono comprese anche tre Comunità montane del Bresciano (Garda, Vallesabbia, Valtrompia) rispettivamente per 5mila, 69mila e 86mila euro. Sono invece 672 gli incarichi esterni affidati dall’Ufficio scolastico provinciale (Usp) per un costo complessivo di 70mila euro. Ogni singola consulenza costa poche centinai di euro, ma sono moltissimi gli incarichi affidati per attività didattiche integrative nelle scuole bresciane.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.