Quantcast

Inps, il consiglio di vigilanza approva l’assestamento al bilancio di previsione

Più informazioni su

(red.) Il Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell’Inps, presieduto da Guglielmo Loy, nella riunione del 12 ottobre ha approvato, all’unanimità, ed in via definitiva, la nota di assestamento al bilancio preventivo dell’INPS per l’esercizio 2021.
I principali risultati del Bilancio sono stati determinati sulla base del Documento di Economia e Finanza (DEF) 2021 deliberato dal Consiglio dei Ministri in data 15 aprile 2021 e non può tener conto, invece, della Nota di Aggiornamento del Documento di Economia e Finanza deliberato dallo stesso Consiglio dei Ministri il 29 settembre 2021.

I risultati della Nota di assestamento 2021 approvato si riassumono in:
• 8.600 milioni di disavanzo finanziario di competenza (-1.448 milioni rispetto al consuntivo 2020);
• 230.844 milioni di entrate contributive, (+5.694 milioni rispetto al consuntivo 2020);
• 363.458 milioni di prestazioni istituzionali, (+3.941 milioni rispetto al consuntivo 2020). In particolare, la spesa per prestazioni pensionistiche è risultata pari a 241.334 milioni (+4.649 milioni rispetto al consuntivo 2020);
• 15.462 milioni di disavanzo economico di esercizio (+9.738 milioni rispetto al disavanzo di 25.200 milioni del consuntivo 2020);
• 904 milioni di disavanzo patrimoniale al 31 dicembre 2021 (la situazione patrimoniale netta al 31 dicembre 2020 risultava positiva per 14.559 milioni di euro).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.