Telecomunicazioni, Intred si lancia anche nel settore mobile

Raggiunto accordo con Vodafone che mette a disposizione la propria rete. Da giugno 2021 prime Sim Intred.

(red.) A partire dalla metà del 2021 insieme ai colossi delle telecomunicazioni in tema di mobile, approderà anche un bresciano. La protagonista in questo senso è la società Intred, con sede centrale in via Triumplina, che dopo il fisso si lancia anche nella telefonia mobile. Ne dà notizia il Giornale di Brescia a proposito dell’interesse lanciato dal fondatore e presidente Daniele Peli che ha visto la propria creatura essere anche quotata dal 2018 a Piazza Affari.

Nei giorni precedenti a venerdì 2 ottobre Intred ha raggiunto un accordo con Vodafone e per diventare un operatore di rete virtuale in tutta Italia. In pratica, proprio Vodafone darà ai clienti business e consumatori di Intred la propria rete mobile che viene ritenuta, secondo ricerche, la migliore in Italia. Un accordo che dal giugno del 2021 porterà anche a stampare le prime schedine Sim con il marchio Intred e mettendo a disposizione un’applicazione da cellulare e tablet con cui gestire il proprio abbonamento.

Inoltre, davanti alla sede dell’impresa bresciana di telecomunicazioni, sempre in via Triumplina, è stata ricavata una nuova sede che ospiterà un call center e quindi un piano di assunzioni. Mentre sta già lavorando a inserirsi nel panorama del 5G che dovrebbe essere una forza dominante a partire dal 2022. Insomma, Intred si propone come un nuovo player delle telecomunicazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.