Quantcast

Lavoro, Bonometti (Confindustria): “Via dl Dignità, puntare su contratti a termine”

Il bresciano leader degli industriali lombardi chiede che i contratti vengano rivisti: più produttività e flessibilità.

(red.) Un’indagine di Swg che ha proposto un sondaggio agli italiani ha fatto emergere come si abbia più paura dell’incertezza del futuro e del proprio posto di lavoro, piuttosto che dell’emergenza Covid. Insomma, la tranquillità di molti italiani passa dal mantenere il posto di lavoro. Per questo motivo stanno facendo discutere le affermazioni del presidente di Confindustria Lombardia, il bresciano Marco Bonometti, che a margine di un incontro dedicato proprio alla Lombardia ha fornito la sua “ricetta” di crescita.

E chiede che vengano rivisti i contratti di lavoro affinché si punti sulla produttività e la flessibilità e chiedendo di cancellare il decreto Dignità e riproporre i contratti a termine per mantenere alta l’occupazione. E sottolinea come la preoccupazione si presenterà in tono maggiore il prossimo autunno quando verrà rimosso il blocco ai licenziamenti attualmente presente.

Nel piano di Bonometti ci sono anche la semplificazione della pubblica amministrazione, la giustizia e le infrastrutture, ma nel frattempo i sindacati si dicono critici con il leader degli industriali lombardi a proposito del rischio di restituire lavoratori precari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.