BreBeMi diventa spagnola, Intesa Sanpaolo cede quote ad Aleatica

L'istituto di credito che possiede la maggioranza annuncia di cedere il pacchetto a un gruppo spagnolo-australiano.

(red.) A partire dal prossimo ottobre, quando la transazione sarà completata, l’autostrada BreBeMi che dal 2014 collega Brescia a Milano diventerà spagnola. Infatti, attraverso una nota, si fa sapere come Intesa Sanpaolo, che tramite il 78,9% di Autostrade Lombarde controlla il 55,79% di BreBeMi abbia deciso di cedere le proprie partecipazioni alla spagnola Aleatica. Si tratta di un gruppo che gestisce 19 società concessionarie nel mondo nel campo delle infrastrutture e controllata a sua volta dall’investitore istituzionale australiano Ifm.

E da ottobre, quindi, oltre ai 19 asset, il gruppo spagnolo-australiano gestirà come maggioranza anche l’autostrada lombarda lunga 62 chilometri e mantenendo l’attuale contratto di concessione che durerà fino al 2040. Quello in BreBeMi è il primo investimento italiano di Ifm e Aleatica. “Crediamo fermamente nei fondamentali di lungo periodo del mercato italiano e, in particolare, della regione Lombardia. Siamo inoltre molto lieti – dice Ken Daley, Ceo di Aleatica – di iniziare la nostra collaborazione con Intesa SanPaolo”.

L’operazione ha incassato il senso positivo anche del presidente di BreBeMi Francesco Bettoni che ha sottolineato come questo investimento arriva in Italia in un periodo particolare e con prospettive anche per la Lombardia. L’autostrada che collega Brescia a Bergamo, tra l’altro, ha sviluppato con l’Università di Milano anche uno studio sul trasporto elettrico e sostenibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.