Quantcast

Stefana, asta ancora deserta per via Bologna

Ennesimo tentativo andato a vuoto di piazzare lo stabilimento di Nave da 184 dipendenti. L'unica offerta è quella da 20,5 milioni di Ekinci International.

Più informazioni su

(red.) Per lo stabilimento di via Bologna a Nave, nel bresciano, del gruppo siderurgico Stefana soggetto al concordato, si è arrivati di nuovo a un nulla di fatto. Martedì 5 luglio scadevano le offerte all’ennesima asta per rilevare la sede, ma non è arrivata alcuna busta. Quindi il bando è andato di nuovo deserto. Ma non si tratta di un punto di non ritorno, visto che sul piatto c’è l’offerta del gruppo turco tedesco Ekinci International da 20,5 milioni di euro. A questo punto sembra essere l’unica soluzione possibile, anche se la società non ha ancora versato la clausola del 20% sulla procedura.
Una situazione che ha portato il gruppo a chiedere tempo fino al 15 luglio, mentre il liquidatore Pierfranco Aiardi ha ritenuto che entro luglio debba essere firmato l’atto di cessione del ramo d’azienda. Il tema è stato al centro anche di una riunione in serata alla prefettura di Brescia, soprattutto per le preoccupazioni dei 184 dipendenti le cui ferie si stanno chiudendo. Una soluzione può arrivare dalla cassa in deroga, ma nessuno sembra intenzionato a farne richiesta, anche perché si dovrebbero pagare gli stipendi. Dall’altra parte la Regione Lombardia si dice disponibile a ospitare un nuovo tavolo di confronto per affrontare la questione degli ammortizzatori sociali. Mentre i sindacati chiederanno un’altra convocazione della commissione Lavoro per analizzare la situazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.