Quantcast

Omb, la Loggia sempre più vicina all’acquisto

Più informazioni su

INDUSTRIA
rigablu.gif
La Loggia
più vicina
all'acquisto
di Omb


(red.) L’assemblea degli azionisti di Brescia Mobilità, controllata da Palazzo Loggia con il 99,675%, ha approvato lunedì un aumento del capitale sociale fino a un massimo di 25 milioni di euro sottoscrivibile in più tranche entro la fine del 2010. E ha costituito una nuova società a responsabilità limitata chiamata Omb International srl, interamente controllata e per il momento presieduta dallo stesso numero uno di Brescia Mobilità, Valerio Prignachi.
Sarà questa società a rilevare le attività della O.M.B. Brescia spa, l’azienda di Buffalora che produce cassonetti e sistemi meccanici per la movimentazione e la raccolta dei rifiuti, un tempo della famiglia Mascialino e oggi in liquidazione e ammessa al concordato preventivo.
L’obiettivo del comune di Brescia è tra l'altro quello di sostenere il tessuto industriale del nostro territorio. Come primo passo in questa direzione verranno investiti circa 10 milioni di euro per rilevare dalla procedura la Omb con i suoi asset e i suoi 92 dipendenti in cassa integrazione, con l'obiettivo di rilanciarne l'attività anche grazie alle commesse che potrebbe garantire A2A (leggi l'articolo precedente).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.