Quantcast

Traffico droga: il D’Annunzio secondo solo a Malpensa

Secondo l’indagine della Direzione centrale servizi anti-droga, nel 2020 le forze dell’ordine hanno sequestrato 24,4 chilogrammi di marijuana nello scalo bresciano.

(red.) Se l’aeroporto di Malpensa si conferma una delle principali porte di arrivo di sostanze stupefacenti dall’estero, lo scalo di Montichiari, nel bresciano, non è da meno, piazzandosi al secondo posto.
Secondo l’indagine 2021 della Direzione centrale servizi anti-droga, nel 2020 le forze dell’ordine sono riuscite a sequestrare all’aeroporto varesino 53,92 chilogrammi di marijuana, 24,4 chilogrammi quelli rinvenuti al Gabriele D’Annunzio.
La droga in arrivo a Malpensa viaggia sia nei bagagli dei passeggeri in transito, ma soprattutto nascosta tra le merci, così come avviene nell’hub monteclarense, non più aeroporto passeggeri, ma convertito a scalo merci. Questo amplifica la possibilità che le sostanze vengano meglio occultate. A Milano Linate, infatti, dove l’attività cargo non esiste, nel 2020 sono stati sequestrati ” soltanto” 5,93 chilogrammi.

Da dove arriva la droga? Le sostanze scoperte in aeroporto arrivano soprattutto dalla Spagna e dagli Stati Uniti d’America. Le rotte aeree della marijuana si vanno così aggiungere alla più radicata del Mar Adriatico, da sempre utilizzata per far arrivare l’erba da Albania e Grecia.
La marijuana che sbarca a Malpensa viene poi smistata in tutta Italia, mentre la piazza attorno a Malpensa viene rifornita sempre più da produttori locali.

Il report evidenzia che, nello scalo bresciano, il traffico di sostanze è in crescita rispetto all’anno precedente, dove i chilogrammi di marjiuana sequestrati erano stati “solamente due.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.