Sequestrati 15 chili di cocaina: 13 in manette

Anche un giovane di Malegno nella banda che importava la droga da Belgio e Olanda, nascondendola nel doppio fondo delle auto.

(red.) C’è anche un arrestato bresciano, un 31enne di Malegno, nella maxi-operazione antidroga condotta dalle compagnie dei carabinieri di Breno e di Clusone che nelle ultime ore ha portato  a 13 arresti in tutto il Nord Italia per spaccio di cocaina, che vanno ad aggiungersi agli altri 18 finiti in carcere negli ultimi mesi.
L’indagine, iniziata nell’estate del 2019, ha portato in galera 11 albanesi e due italiani oltre al sequestro di 15 chili di cocaina, del valore di 1 milione di euro..

Tutti appartenevano a un’organizzazione criminale attiva nel Nord Italia: la droga veniva venduta soprattutto nelle province di Brescia e Bergamo, ma il gruppo riforniva anche Alessandria, Bologna, Bolzano, Ferrara, Monza, Ferrara, Pistoia, Varese e Venezia.
I capi erano due fratelli albanesi, residenti a Firenze, che gestibvano le importazioni di droga da Belgio e Olanda.

I corrieri erano una coppia italiana considerata insospettabile: marito e moglie di 56 e 52 anni residenti in provincia di Potenza che portavano la cocaina in Italia viaggiando su automobili modificate con doppiofondi. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Brescia e dalla Dda con i Pm Claudia Passalacqua e Paolo Savio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.